Página:Calixto Oyuela - Cantos de Leopardi.pdf/40

De Wikisource, la biblioteca libre.
Ir a la navegación Ir a la búsqueda
Esta página ha sido validada
— 40 —

avrebbe potuto tradurre la canzone All' Italia del Leopardi? Non si può tradurre il Leopardi senza comprendere l'anima di Leopardi: il traduttore deve creare come l'autore, altrimenti diventa traditore: e valgano queste poche parole di Swinburne per far passare la voglia a chiunque si attendi di porre la mano sulle opere dei classici senza possedere il corredo sufficiente di cognizioni e per fargliela ritirare come se toccasse ferro candente: egli dice: Tutto un discorso, tutta una strofa, può essere rovinata colla intrusione o la soppressione di due punti o di una virgola [1].

 L'indole diversa delle lingue, la differente elocuzione, la stessa composizione del verso, sia settenario che endecasillabo, formano un serio ostacolo per tradurre una strofa del Leopardi nella lingua castigliana.
 Non c'è via di mezzo.
 O bisogna alterare il pensiero, o rovinare la forma: volendo rispettare l'uno e mantenere integra l'altra, ci vuol dell'ingegno, dello studio e, più di tutto, un amore intimo, mistico coll'autore che si vuol tradurre.
 Secondo me, fra l'autore ed il traduttore vi dev'essere quella corrente magnetico-simpatica che avvi fra due anime innamorate: basta un gesto, uno sguardo, un lampo di pupilla e si comprendono. Cosi il traduttore: dev'essere tanto immedesimato col pensiero originale che, dalla lettura del primo verso deve indovinare la orditura della strofa intiera.

 D'altronde, parmi, la poesia si assomigli ad una bella donna, che sa di essere bella e se ne tiene: non basta dirglielo, bisogna dimostrarglielo: non basta vestirla di stoffe lussureggianti, è mestieri attagliargliele alla persona. Vestitela —se vi pare— di abiti non suoi, belli, ricchissimi, ma non fatti a suo dosso, avranno sempre dei difetti.
 Questa è la forma decora di Cicerone, ed in ciò consiste il punctum di Orazio che deve superare orgni traduttore. Questo punctum concreta il genio, lo studio, l'arte, la conoscenza perfetta dell'idioma originale, il maneggio facile, sicuro della lingua propria e sopra tutto il limœ labor.

 Vediamo adesso come il signor Oyuela abbia raggiunto il suo scopo e quali e quante difficoltà avrà dovuto combattere; ora

  1. Swinburne, Notes on the text of Shelley.